Sabato, Dicembre 14, 2019

La nostra storia

showcase1

Il tutto nasce da lontano. I protagonisti dell'iniziativa di oggi - intendendo per essi ragazzi e famiglie - componevano  negli anni 90 il  piccolo gruppo scout di Villa S.Giuseppe. Il  gruppo ha cessato le sue attività nel 2001 decidendo, non potendo far tutto nella vita, di creare una associazione con finalità differenti, che mirasse alla crescita civile e sociale delle nuove generazione partendeo dalla riscoperta e dalla valorizzazione dei luoghi e delle produzioni locali.

Nasce così l'associazione PHANTERA: si organizzano iniziative quali passeggiate ecologiche, sagra delle arance, attività ludiche per ragazzi nei borghi riesumando antichi giochi della tradizione popolare ormai quasi scomparsi, teatro in piazza, burattini, ecc. La Phantera entra in sinergia con i pochi "attori locali" che operano nel sociale nell'area, tra cui il Centro Sociale A.Cartella e le scuole aderenti al progetto "ASPROMONTE LiberaMente" con i quali si sviluppano varie iniziative. Nel 2004 la svolta: le ruspe alla Cartiera. Nasce un comitato spontaneocontrario alla realizzazione dell'impianto di lavorazione dei RSU nella vallata del Gallico, dentro l'alveo della fiumara, a 100 metri dalle case e nel cuoredegli agrumeti. I ragazzi della Phantera sono tra i più impegnati nella lotta di quei mesi. Una lotta civile che produce, quale frutto più importante, oltre che la sospensione dei lavori, una coesione eccezionale tra gli abitanti del paese mai verificatasi in passato che produce una serie di iniziative, ancora tangibili, quali il Latevis - Laboratorio Territoriale per lo Sviluppo Sostenibile della Vallata del Gallico, la Casa della Partecipazione, e in estate gli incontri del Deafest – festival itinerante della vallata con proiezioni di video, musica etnica, escursioni, convegni, ecc.

Nel 2008 quello che per tanto tempo è stato un sogno comincia a diventare qualcosa di concreto. Dietro anche la spinta propulsiva dell'ARSSA, grazie anche alle sinergie attivate con il CRIC e con la Confcooperative, si sviluppa un progetto mirato alla creazione di una cooperativa sociale che, attraverso la promozione e la commercializzazione delle arance "BELLADONNA" di Villa S.Giuseppe, crei condizioni per:

- consentire ai giovani del luogo di trovare una occupazione dignitosa nel loro paese di origine;

- dare opportunità di inserimento lavorativo "regolare" anche ai numerosi immigrati che lavorano nella vallata;

- conservare le caratteristiche naturali del territorio, caratterizzati dai quasi duecento ettari che, intorno alla fiumara, rappresentano in assoluto una
delle produzioni agrumicole di maggior pregio esistenti in Italia;

- consentire ai produttori di avere margini adeguati al valore del loro prodotto, accorciando la filiera distibutiva.

Si è partiti il 19/03/2008, tramite i canali distributivi ordinari (mercati e grande distribuzione), ma il “salto di qualità avviene nel 2009 con l’attivazione di contatti con i Gruppi di Acquisto Solidale, in particolare con quelli della Toscana.

Da allora, tante iniziative, eventi anche di carattere culturale (cene, mostre) da noi organizzati con i GAS per far meglio conoscere la realtà in cui operiamo e condividere le nostre scelte.

Il 02/03/2011 è stata costituita la Soc.Coop.Sociale Agricola VILLA SAN GIUSEPPE.

Tra le attività realizzate dalla Cooperativa VSG in questo anno le collaborazioni con:

- il GAStretto di Reggio Calabria per la promozione del Commercio equo e solidale;

- Progetto Policoro, per la promozione di cooperazione sociale sul territorio della Diocesi di Reggio Calabria/Bova;

- Il Ministero della Giustizia nell’ambito del Progetto “A più voci”, con azioni finalizzate ad agevolare l’inserimento lavorativo di ragazzi della Comunità Ministeriale di Reggio Calabria e della locale sezione dell’Opera Nomadi.

La Cooperativa Sociale Agricola Villa San Giuseppe aderisce inoltre a:

- Reggio Libera Reggio, associazione che promuove il consumo critico a Reggio, aderente a Libera;

- Progetto Policoro;

È socia di Banca Popolare Etica

PROSPETTIVE

Oltre a consolidare il nostro percorso di inserimento lavorativo dei giovani, intendiamo continuare nell’opera di valorizzazione del territorio e, in particolare, dei suoi agrumeti. Un importante passaggio in tal senso è la costituzionedell'associazione dei produttori di arance di Villa S.Giuseppe, che avrà quale scopo quello di creare un apposito marchio di prodotto, garantire la provenienza delle arance attraverso la tracciabilità dello stesso, puntare al riconoscimento - per l'arancia Belladonna di Villa S.Giusepe - dei marchi comunitari dell'IGP, oltre a quello di produzione tradizionale, già ottenuto
nel 2007.

Cerca nel sito

Login Soci